Ancora confidenziale fino a qualche anno fa, lo shampoo solido trova ancora più seguaci. Sicuramente non c'è più da aspettare che i grandi marchi di prodotti per la cura dei capelli inizino a offrirlo. Per il momento sono principalmente marchi specializzati ma anche prodotti naturali a proporli. Perché lo shampoo solido fa a meno dei prodotti chimici il più possibile. Con un'efficacia formidabile poiché gli ingredienti naturali corrispondono ad ogni tipo di capello e ad ogni problema. Tuttavia, questo è tutt'altro che l'unico vantaggio dello shampoo solido. Vediamolo in dettaglio!

Shampoo solido, che cos'è?

Lo shampoo solido, come la sua controparte liquida, ha lo scopo di detergere i capelli e il cuoio capelluto. L'unica differenza è che non è contenuto in una bottiglia, ma sembra una saponetta. Ne esistono di tutte le forme e colori. Un'altra differenza con lo shampoo liquido: la composizione è molto più sana. La stragrande maggioranza dei marchi che offrono shampoo solidi lavora con ingredienti naturali. A questo punto, sei sicuramente incuriosito. Lavare i capelli con il sapone? Per fare ciò che ? E come funziona ? Diamo un'occhiata ai benefici dello shampoo solido e a come usarlo. In modo che tu possa iniziare se ne hai voglia, offro anche in questo articolo un elenco di ingredienti da cercare a seconda del tuo tipo di capelli e dei tuoi possibili problemi di capelli.

Perché passare allo shampoo solido?

Vedo sette grandi vantaggi nell'usare uno shampoo solido per lavare i capelli. Ce ne saranno sicuramente diversi che sono importanti per te!

È efficiente

Iniziamo sollevando il velo su una domanda che potresti farti: gli shampoo solidi sono efficaci quanto gli shampoo liquidi a cui siamo abituati? La risposta è un grande SI! Se scegli uno shampoo solido adatto al tuo tipo di capelli o al problema che stai riscontrando, sarà efficace quanto uno shampoo liquido, se non migliore. In particolare troverete su Internet tantissime testimonianze di uomini e donne che non sapevano più cosa fare per combattere i capelli grassi e trovavano nello shampoo solido una soluzione miracolosa.

È salutare

Abbiamo iniziato a parlarne: lo shampoo solido è molto più salutare del suo equivalente liquido. Perché la ricetta per realizzare uno shampoo solido è molto semplice: un tensioattivo per pulire i capelli, solidificare lo shampoo e farlo schiumare; una polvere minerale o vegetale (come argilla), olio vegetale o burro vegetale e oli essenziali per i loro benefici. Nessun interferente endocrino, nessun conservante discutibile.

L'unico ingrediente "chimico" è il tensioattivo, che si trova anche negli shampoo liquidi. Che tu usi l'uno o l'altro, ci sono tensioattivi da evitare perché sono troppo irritanti:

  • Sodio laurilsolfato (SLS);
  • Sodium Laureth Sulfate (SLS);
  • Ammonio Lauril Solfato (SLA);
  • Sodio lauril solfoacetato;
  • Sodio Myreth Solfato.

Costa meno

Naturalmente, ci sono shampoo solidi a tutti i prezzi a seconda della marca scelta o se contengono ingredienti rari. Ma, in generale, uno shampoo solido sarà più economico del suo equivalente liquido.

Dura di più

Se si può dire che uno shampoo solido è più economico, è anche perché dura di più. Il prezzo sarà spesso più alto per l'acquisto rispetto a una bottiglia di shampoo.Ma, a seconda di quanto spesso ti lavi i capelli, uno shampoo solido ti durerà tra 6 mesi e un anno, quindi questo è un acquisto che pagherai da solo. E dovrai pensarci solo due volte l'anno al massimo.

È più facile da trasportare

Quando si viaggia, portare con sé una bottiglia di shampoo è sempre pericoloso. E, se prendi un aereo, c'è la questione di quali fluidi puoi trasportare. Con uno shampoo forte non avrai questo problema. Basta una scatola di sapone per trasportare il tuo shampoo senza paura.

Puoi farlo da solo

Non ci vuole molto per fare uno shampoo solido. Quindi, invece di acquistarlo, puoi farlo da solo. Potrebbe essere necessario ordinare alcuni ingredienti online, ma una volta ricevuti, dureranno a lungo. La ricetta è molto semplice e ci vorrà non più di un'ora per realizzare uno o più shampoo solidi. Puoi quindi fare una grande saponetta che ti durerà un anno o più. Hai un'ora all'anno per farlo, giusto? E in più, sarà più economico per te e sarai in grado di controllare totalmente gli ingredienti.

È verde

Che tu lo faccia da solo o lo acquisti, lo shampoo solido è più rispettoso dell'ambiente rispetto all'equivalente liquido. Composto principalmente da ingredienti naturali e confezionato in materiali riciclabili o compostabili, non inquina. Inoltre, è possibile trovare un marchio che produce shampoo solidi vicino a te. Limiti così il trasporto e quindi l'impatto del carbonio.

Quali ingredienti naturali cercare in uno shampoo solido?

Passare a uno shampoo solido va bene, ma devi comunque sceglierlo bene. Per aiutarti, ecco un elenco di ingredienti che puoi cercare (o usare, se lo fai da te) in uno shampoo solido a seconda del tipo di capelli e dei possibili problemi ai capelli.

Se hai i capelli secchi

Per i capelli secchi, si consiglia di utilizzare olio di cocco, olio di mandorle dolci, burro di karitè o olio di argan. Si consiglia anche l'olio essenziale di Ylang Ylang.

Se hai i capelli grassi

Per i capelli grassi, l'olio di jojoba è particolarmente consigliato, come l'olio essenziale di melaleuca. Anche l'argilla e la polvere di bardana sono molto efficaci.

Se hai i capelli danneggiati

L'olio di borragine e l'olio di ricino hanno proprietà ricostituenti. La polvere di ortica è efficace anche sui capelli fragili.

Se hai i capelli ricci

Per valorizzare i capelli ricci, non c'è niente come l'olio di broccoli.

Se hai la forfora

Risolvere un problema di forfora è possibile con l'olio di chaulmoogra, l'olio essenziale di cade e la polvere di ortica.

Se stai perdendo i capelli

Per rinforzare i capelli ed evitare che cadano, usa uno shampoo solido con olio di avocado o olio di ricino e contenente olio essenziale di menta piperita.

Come utilizzare e conservare uno shampoo solido per capelli?

Sei sicuramente incuriosito dallo shampoo solido: come diavolo ti lavi i capelli con uno shampoo che sembra sapone? Niente panico, ti spiego la procedura nel dettaglio.

Il primo passo, a meno che tu non abbia i capelli molto corti, è districare i capelli. Che tu preferisca un pettine o una spazzola, non trascurare il districante prima di ogni shampoo.

Quindi, una volta sotto la doccia, insapona lo shampoo solido tra le mani, proprio come un normale shampoo.Quindi usa i palmi delle mani per massaggiare il cuoio capelluto e ripeti tutte le volte che ritieni necessario. E non c'è bisogno di lavare le punte: ricevono necessariamente un po' di shampoo, che sarà sufficiente per pulirle. Così i tuoi capelli risplenderanno e lo shampoo non si sarà troppo aggrovigliato.

Non è necessario fare lo shampoo più volte come fanno di solito alcune persone. Basta un solo shampoo e, se ne rifai uno, li attaccherai. Perderai quindi efficienza. Soprattutto con lo shampoo solido dovresti essere in grado di distanziare i tuoi shampoo. Una volta alla settimana è più che sufficiente.

Infine, quando hai finito di usare lo shampoo, mettilo su un portasapone ad asciugare. Una volta che è completamente asciutto, puoi lasciarlo lì (ma fai attenzione che non si bagni ogni volta che fai la doccia) o conservarlo in una scatola di sapone.

Passare allo shampoo solido è quindi un cambio di abitudine in meglio. Più sano, più efficiente e più ecologico, ha tutto. Allora, pronto a provarlo?

.